20 maggio 2018 GP Travacò Siccomario (PV)

Un grande classico della F1 a pedali: il GP di Travacò, 2.a prova del campionato 2018.


E rieccoci dove tutto è iniziato, 30 e passa anni fa.

Nonostante qualche defezione, 10 agguerrite F1 e 3 concorrenti della categoria HPV - OPEN hanno corso sul tracciato, nella versione con doppia chicane e quindi nella variante più guidata.

Per quanto riguarda la pole, un copione già noto, con Marco Ruga del team Bici Reclinate per Tutti (BRT) con alle costole il pilota di casa Alberto Serena, a un secondo e poco più. Subito dietro il "Ribò" giallo e verde. Quarto Eupani con il velocissimo velomobile "DF".

Pochi attimi e si è già in partenza. Giro di ricognizione, qualche raccomandazione da parte della Direzione gara e il Sindaco fa partire i concorrenti.

Stavolta niente giri di studio, tutti a manetta dietro agli arrembanti velomobili, sempre loro, con Falzetti e Eupani, a far salire subito il ritmo.
Ma un conto sono i primi giri, un conto è la gestione della gara. Alberto li riprende e a metà gara sono ormai le F1 a dettare il ritmo. Ribò, Serena, Ruga, Marchino Zanardini, Crippa. Ci si studia, ci si scambia le posizioni, il trenino colorato morde l'asfalto.

Passano i giri e arriva la selezione: in men che non si dica, ecco i soliti tre a giocarsi la gara. Alberto appare il meno pimpante, probabilmente paga la furiosa rincorsa iniziale ai velomobili.

L'ultimo giro appare una lotta a due, tra il solito Ruga e Riboldi. Alla campanella il 53 scappa e prende quei metri che conserverà fino alla bandiera a scacchi che lo vede nuovamente vincitore. A un soffio il 46. Appena dietro l'1 di Alberto.

Da segnalare un ottimo Crippa, in grande spolvero, così come Marchino Zanardini: un atleta potenzialmente da podio in tutte le gare a patto di poter disporre di un mezzo veramente competitivo, cosa che finora sembra mancare: a quando un radicale evoluzione del mezzo?

Da segnalare la presenza di Cibien Michelangelo, wild card della giornata, con un mezzo del Team Serena. Roccioso e mai domo Frank Zanardini, sesto. Settimo Giacomo Righi, che realizza la sua miglior prestazione di sempre. Più dietro, Isabella (comunque premiata e la più applaudita dal pubblico, che le vuole sempre un bene dell'anima) e Renato Peroni.

Nella categoria OPEN, vittoria per Eupani (4.o assoluto), poi Falzetti, anche lui su velomobile "DF" e, sul gradino più basso del podio, Massimo Ogliari su trike.

Ora  un po' di pausa, prossima gara il 1 luglio a Bodio Lomnago (VA)

6. GP parco Nord Milano - Velodromo di Bresso, 6 maggio 2018

Inizia una nuova fantastica stagione di gare del campionato di F1 a pedali!
Il Velodromo di Bresso, con la collaborazione del gruppo "Dateci pista" e con l'organizzazione capitanata da Francesco,  Marco Zanardini  e Marinella Seregni hanno ospitato la sesta edizione del GP F1 del Parco Nord.

Bellissima giornata di sole praticamente estivo (si sono toccati i 31°C) e tantissima voglia di tornare a pedalare e provare soprattutto le novità direttamente in pista.


Aggiornalmento calendario 2018

Nuove gare aggiunte a calendario!




Confermata la classica di Travacò a fine maggio e la data di Galliate Lombardo a inizio giugno. Circolano notizie non ufficiali di un altro appuntamento, più o meno a ridosso della gara di Travacò ma è ancora tutto da verificare. Vi terremo informai.

Manca un mese alla prima a Bresso, scaldate i motor....emh...le gambe e sotto con gli allenamenti!

L'uomo nel sarcofago da corsa

Da spettatore appassionato a concorrente attivo: il primo anno da pilota di Formula 1 a pedali di Giacomo Righi. Un video dove ci spiega la costruzione della sua Hayabusa, ribattezzata  dai suoi colleghi piloti "il sarcofago bianco". Non vi spieghiamo il perché ha questo soprannome in quanto crediamo sia abbastanza facile arrivarci da soli...

Ritorno al passato, parte seconda

Si spolverano archivi ancora più polverosi e cosa ne ci tira fuori Isabella? 
Queste fantasmagoriche foto di un'era geologica precedente ma con alcune Formula 1 che, incredibilmente, sembrano venute dal Futuro! Curatissime ed aerodinamiche!


Come eravamo

Alcune foto gentilmente tratte dall'archivio storico di Isabella. Si riferiscono a qualche anno fa. Le macchine sono cambiate (ma neanche poi tanto) e sono cambiati pure i piloti (ma neanche poi tanto).

Iniziamo proprio da Isabella che, per l'appunto, non è cambiata di una virgola. La F1 a pedali mantiene in forma e, anzi, ringiovanisce.

Aggiornamento calendario 2018

Pubblicata la prima bozza di calendario 2018 per la F1 a pedali. Andremo ad aggiornare di volta in volta le date non appena ci verranno confermate. Riusciremo a battere il record di gare dell'anno 2017?



Video Storici anno 2008

In attesa che inizi il campionato 2018, alcuni video storici, per ricordare le battaglie del passato. Un tuffo nel 2008, sembra ieri ma sono passati dieci anni!

Campionato europeo